L’istruzione è uno dei perni fondamentali della riabilitazione del detenuto, quello attorno a cui ruota la crescita dell’individualità culturale di ciascuno.

Per la specificità del contesto e la particolare utenza la scuola carceraria, pur mantenendo sul piano della didattica e dell’organizzazione un rapporto diretto con il C.P.I.A., assume una configurazione autonoma nella relazione con l’Amministrazione Penitenziaria.

La Scuola in Carcere attira centinaia di soggetti in restrizione della libertà e grazie alla vasta offerta formativa questo numero, di anno in anno, aumenta. In essa confluiscono un gran numero di iscritti.

I docenti che operano negli Istituti di Pena danno il via alle attività con la fase di “accoglienza” attraverso la quale i corsisti vengono consapevolmente orientati nei diversi livelli all’interno del gruppo classe.

In attuazione dell’art. 27 della Costituzione della Repubblica Italiana, il MIUR e il Ministero della Giustizia hanno adottato il “Programma Speciale per l’istruzione e la formazione negli istituti penitenziari e nei Servizi Minorili della Giustizia” che ha dato forte impulso all’attività scolastica consentendo la sperimentazione di percorsi certificabili, modulari e flessibili in contenuti e durata, con possibilità di prosecuzione anche dopo l’uscita dal circuito detentivo e finalizzati sia a favorire l’acquisizione ed il recupero di abilità e competenze individuali, sia a sviluppare una politica dell’istruzione integrata con la formazione professionale e supportata dalla collaborazione con le Regioni ed il mondo delle imprese, attraverso percorsi di apprendistato stage e tirocini a sostegno dei soggetti in esecuzione pena, e di quelli sottoposti a provvedimenti penali da parte dell’Autorità Giudiziaria Minorile, sia minori che adulti.

L’Accordo è consultabile a questo link: https://www.istruzione.it/allegati/2016/protocollo_intesa_ministero_giustizia.pdf

L’offerta formativa del CPIA 1 Varese propone ai ristretti i corsi ordinamentali per la certificazione di conoscenza della Lingua Italiana di livello A2; il percorso scolastico volto a conseguire il Diploma di Licenza Media; i percorsi di secondo livello per la qualifica di Operatore Agricolo e Segretario di Amministrazione.

Inoltre, nell’ambito dell’ampliamento della propria offerta formativa, il C.P.I.A. 1 Varese ha proposto, con grande riscontro, per l’anno scolastico 19/20, un Laboratorio Bilingue (Inglese e Francese) per la facilitazione dell’apprendimento della Lingua Italiana; il Laboratorio di Informatica; La Falegnameria; Il Laboratorio di Conversazione ed Educazione Civica rivolto a beneficio dell’intera platea dei detenuti.

In collaborazione con l’E.N.A.I.P. – ente accreditato dalla Regione Lombardia per la formazione professionale – il C.P.I.A. 1 Varese realizza il Laboratorio di Pasticceria.

Sono in fase di realizzazione ulteriori progetti grazie al nuovo posizionamento della Biblioteca all’interno del Padiglione Socialità.

Inoltre, saranno definiti percorsi di accompagnamento in uscita del detenuto attraverso la realizzazione di incontri di formazione “spot” volti all’apprendimento delle competenze utili ad un reinserimento in società e nel mondo del lavoro di successo.